Vacanze da brivido: un viaggio fra i castelli e le ville stregate d’Italia

Halloween è ormai alle porte. L’agenzia di viaggi – personalmente testata dal vostro direttore – eDreams, propone quest’anno delle mete da brivido fra castelli, ville e ruderi che vantano leggende di avvenimenti paranormali. Che si creda o no alle leggende, questi luoghi sono comunque molto suggestivi e pieni di mistero: l’ideale per una gita fuoriporta, da Nord a Sud.

Il Castello di Malpaga – Bergamo In questo caratteristico castello del ’400, dimora del condottiero bergamasco Bartolomeo Colleoni, “abiterebbe” uno spettro. Secondo la leggenda, fra le grandi stanze di questa fortezza si agirerebbe, silenzioso e discreto, il fantasma di un nobile del ’500 innamorato di una castellana già sposata. Pare che il marito della donna, dopo aver scoperto l’adulterio, abbia ucciso e gettato in un pozzo il nobile innamorato. Da quel momento, si dice che la sua anima vaghi disperata in quei luoghi, alla ricerca della donna amata. Il castello è aperto tutto l’anno per visite guidate.

Azzurrina e il Castello di Montebello – Rimini Alle spalle della costa romagnola, sul borgo di Montebello, si trova il castello teatro di una delle leggende più famose d’Italia. Guendalina, figlia di un certo Ugolinuccio, feudatario di Montebello, scompare in circostanze misteriose e il suo corpo non viene più ritrovato. La bimba, albina, per questo ritenuta una strega e ribattezzata Azzurrina, viene rinchiusa nel castello per essere protetta dagli sguardi invadenti della gente. Il 21 giugno 1375, Azzurrina sparisce misteriosamente e nessuno riesce a ritrovarla. Sempre secondo la leggenda, ogni 5 anni, nel solstizio d’estate, Azzurrina tornerebbe a farsi sentire fra le mura del castello. Il castello è aperto tutto l’anno sia per visite diurne che notturne.

Il Castello di Bolsena – Viterbo Nel Castello di Bolsena, anche  noto come Rocca Monaldeschi della Cervara, appartenuto per molti anni all’omonima nobile famiglia, pare si aggirino diversi fantasmi. La dimora ospitò il cardinale Tiberio Crispo, la cui condotta portò a una ribellione del popolo fino all’abbandono forzato da corte del cardinale stesso. All’interno del castello furono ritrovate ossa umane e si pensò appartenessero a Tiberio Crispo, invece si trattava dei resti di uno dei reggenti. Nel castello è presente un salotto con meravigliose pareti affrescate, detto “del fantasma”. Secondo diverse testimonianze, sarebbe impossibile fermarsi in quella stanza senza aver l’impressione di sentirsi fissati da uno sguardo maligno. Sembra che lo spettro del maggiorente faccia spesso visita al salotto del castello.

Il Castello di Castellamare di Stabia – Napoli All’interno del Castello di Castellamare di Stabia pare si aggiri il fantasma di una castellana suicidatasi dopo una tremenda delusione d’amore. Lo spirito della donna è stato avvistato varie volte all’ingresso del castello, vestita di rosso e con lunghi capelli nero corvino. Secondo la leggenda, per vendicarsi dell’uomo, la donna perseguita tutte le persone di sesso maschile.